Imposta Municipale Unica Stampa E-mail


SETTORE FINANZE E TRIBUTI

SERVIZIO I.M.U.

INFORMAZIONI SULL'IMU PER L'ANNO 2013


Aliquote IMU 2013


In sede di saldo il contribuente dovrà effettuare il pagamento il calcolo dell'imposta utilizzando le aliquote e le detrazioni  deliberate dal Consiglio Comunale con la deliberazione n. 20 del 28/08/2013, che sono le seguenti:


  • 5 per mille quale aliquota ridotta da applicare per gli immobili adibiti ad abitazione principale e sue pertinenze (massimo una pertinenza di categoria C6, una pertinenza di categoria C2 e una pertinenza di categoria C7);
  • 2 per mille quale aliquota ridotta da applicare sugli immobili rurali strumentali (così come definiti dall'art.9 comma 3 bis del DL 557/1993);
  • 7,6 per mille quale aliquota ordinaria da applicare sui terreni agricoli
  • 10,6 per mille quale aliquota ordinaria da applicare su tutti gli altri immobili e sulle aree fabbricabili.


Il pagamento del SALDO IMU deve essere effettuato entro il 16 dicembre da calcolare applicando le aliquote deliberate dal Comune e pubblicate entro il 09 dicembre 2013.

I pagamenti dovuti possono essere effettuati mediante il modello F24 (pagabile in ogni banca e in ogni ufficio postale) utilizzando i seguenti codici tributo da inserire nella “SEZIONE IMU (ICI) E ALTRI TRIBUTI LOCALI” – CODICE COMUNE H647.


CODICE TRIBUTO

DESCRIZIONE

ENTE RISCOSSORE

3912

IMU - imposta municipale propria su abitazione principale

e relative pertinenze - articolo 13, c. 7, d.l. 201/2011

COMUNE

3913

IMU - imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale

COMUNE

3914

IMU - imposta municipale propria per i terreni

COMUNE

3916

IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili

COMUNE

3918

IMU - imposta municipale propria per gli altri fabbricati

COMUNE
3925

IMU - imposta municipale propria immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D (compresi i fabbricati rurali ad uso strumentale classificati nel gruppo catastale D)

STATO
3930

IMU - imposta municipale propria immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - Incremento

COMUNE


o tramite il bollettino di c/c appositamente predisposto e disponibile presso gli uffici postali


NOVITA' dall'1.1.2013


La legge di stabilità (art. 1, c 380, legge 228/2012) ha “riservato al Comune il gettito dell'IMU derivante dai terreni agricoli, dalle aree edificabili, dalle abitazioni principali e dagli altri fabbricati non compresi nel gruppo catastale D mentre ha riservato allo Stato il gettito dell’IMU derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D”, calcolato ad aliquota standard del 7,60 per mille . Ne consegue che per tali immobili, la cui aliquota è fissata dal Comune di Sabaudia allo 10,60 per mille l’imposta va suddivisa applicando alla base imponibile:

  • l’aliquota “standard” dello 7,60 per mille a favore dello Stato - codice tributo 3925
  • l’aliquota dello 3,00 per mille a favore del Comune - codice tributo 3930.

Detrazioni IMU 2013


Dall’imposta dovuta, determinata applicando l’aliquota per l’abitazione principale e sue pertinenze su indicata, vanno detratti:

  • € 200,00 sull'immobile adibito ad abitazione di residenza e dimora abituale del proprietario e del suo nucleo familiare;
  • € 50,00 per ogni figlio di età inferiore ai 26 anni (fino al massimo di 8 figli) purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale.


Le detrazioni:

  • devono essere rapportate al periodo dell'anno in cui l'unità immobiliare è stata utilizzata come abitazione principale;
  • spettano a ciascun soggetto proporzionalmente alla quota per la quale si verifica la destinazione ad abitazione principale.
  

Abitazione principale e immobili ad essa assimilati


    • E' considerata abitazione principale l'immobile iscritto (o iscrivibile) nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nella quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l’abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile;
    • E’ equiparata all'abitazione posseduta dal coniuge che, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, risulta assegnatario della casa coniugale indipendentemente dalla percentuale di proprietà;
    • le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
    • E’ equiparata all’abitazione principale l’unità immobiliare e le sue pertinenze, possedute a titolo di proprietà o usufrutto da anziano o disabile che acquisisce permanentemente la residenza in istituto di ricovero o sanitario, a condizione che la stessa non risulti locata;
    • E’ equiparata all’abitazione principale l’unità immobiliare e le sue pertinenze, possedute a titolo di proprietà o usufrutto da cittadini italiani residenti all'estero a condizione che la stessa sia l'unico immobile posseduto sul territorio nazionale e che non risulti locata;
    • A decorrere dal 01 luglio 2013 non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica ai fini dell'applicazione dell'IMU concernente l'abitazione principale e le relative pertinenze, a un unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, purché il fabbricato non sia censito nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9, che sia posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 28, comma 1, del D.L. 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia.

       

      Immobili posseduti da ATER (ex IACP)


      Gli immobili posseduti da ATER (ex IACP) sono assimilati all’abitazione principale solo per l’applicazione della detrazione di € 200,00 che spetta a condizione che gli immobili siano regolarmente assegnati dall’ATER.

      L’imposta, determinata con aliquota ordinaria (10,6 per mille) deve essere versata solo al Comune.


      Riduzioni IMU 2013


      La base imponibile è ridotta del 50%:


      – per i fabbricati di interesse storico o artistico;

      – per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono dette condizioni. l’inagibilità o inabitabilità è accertata dall’ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che allega idonea documentazione alla dichiarazione. In alternativa, il contribuente ha facoltà di presentare una dichiarazione sostitutiva.

       

      Calcolo dell'IMU dovuta per il 2013


      Attraverso l'immagine sottostante CALCOLO IMU, servizio messo a disposizione da Anutel, è possibile per i contribuenti calcolare l’imposta dovuta per l’anno 2013.

      Deve essere prestata attenzione all'aliquota proposta dal programma e, in caso di differenza, inserire l'aliquota esatta manualmente.



      Il Decreto Legge N. 133 del 30 Novembre 2013, sancisce il versamento, per il contribuente possessore di abitazioni principali (esclusi immobili di categoria A1, A8, A9) e relative pertinenze (immobili di categoria C2, C6 e C7 - massimo uno per tipologia), del 40% della differenza tra l'ammontare dell'imposta municipale propria risultante dall'applicazione dell'aliquota e delle detrazioni deliberate dal Comune di Sabaudia per l'anno 2013 (5 per mille) e l'importo risultante dall'applicazione dell'aliquota base (4 per mille) e delle detrazioni previste dalle norme statali per le medesime unità immobiliari.

      Il suddetto importo è identificato con il termine: MINI IMU 
      Per il pagamento della MINI IMU, se confermato, la scadenza è il 24 Gennaio 2014.

      Allegati:
      Scarica questo file (COMUNICATO ALIQUOTE 2012.pdf)Comunicato_Aliquote_201291 Kb
       
      Regione Lazio
      Regione Lazio
      Provincia di Latina
      Parco Nazionale del Circeo
      AZIENDA DI PROMOZIONE TURISTICA DELLA PROVINCIA DI LATINA
      Azienda Provinciale Turismo